Il Tar dice no alla sospensiva per la chiusura del centro nascite di Cefalù : fallimento della politica locale

1 min read
Acqua

I sindaci escono sconfitti dallo scontro con la giustizia amministrativa. Il Tar di Palermo ha infatti respinto il ricorso per la richiesta di sospensiva del provvedimento di chiusura del centro nascita dell’ospedale Giglio di Cefalù. La strada della chiusura sembra ormai più vicina mentre tuonano ancora le parole del sindaco di Cefalù che si riteneva ottimista perché la struttura era ormai divenuta pubblica.

Bisognerà adesso capire quali strade vorranno intraprendere i sindaci del territorio per cercare di scongiurare la chiusura del reparto per il prossimo 30 aprile. Intanto sulle spalle dei cittadini peseranno anche i 30.000 euro spesi per il ricorso. Continua invece la lotta del comitato civico contro la chiusura del centro nascite che attende risposte dal ministero della Salute, presso il quale è stato avviato l’iter per la richiesta di una deroga al provvedimento.

Potrebbe anche interessarti

altri articoli di...