Allevatore arrestato per furto di energia elettrica

1 min read
Acqua

allevatoreI Carabinieri della locale Stazione, all’esito di un mirato servizio teso al contrasto dei furti di energia elettrica e condotto unitamente a personale Enel, hanno tratto in arresto Catalano Vincenzo Salvatore, classe 1958, del luogo, proprietario di una azienda di allevamento di ovini in quel centro.

L’allevatore, a partire dal mese di ottobre 2013, aveva trovato il modo di alimentare le macchine industriali collocate all’interno di quattro capannoni e realizzati sul proprio fondo agricolo, utilizzati per la mungitura, ricorrendo ad un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica della società dell’Enel, realizzato previa manomissione di un contatore – la cui fornitura era da allora cessata – arrecando così all’ente erogatore un danno stimato a euro 30.000 circa.

Il trasgressore, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria  di Termini Imerese  veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, conclusosi con la convalida e la condanna a 8 mesi di reclusione, pena sospesa.

Potrebbe anche interessarti

altri articoli di...