Bancomat: ecco il nuovo limite massimo di prelievo. “Attenzione”

Si dice che per tutto c’è un limite, ma in realtà non sempre questo corrisponde a realtà. Eppure quando si parla di prelievi agli sportelli del bancomat, ci sono delle regole che è bene seguire, soprattutto per quello che riguarda gli importi da ritirare.

In Italia, non esiste un limite massimo di prelievo al bancomat stabilito per legge per le operazioni effettuate sul proprio conto corrente. Tuttavia, ogni banca può stabilire dei limiti giornalieri e mensili massimi di prelievo per i propri clienti, che vengono generalmente indicati nel contratto o consultabili sul sito web o app della banca.

In che cosa consistono i limiti di prelievo?

Questi limiti variano da banca a banca e dipendono da diversi fattori, come il tipo di conto, il profilo del cliente e l’utilizzo della carta. In generale, i limiti giornalieri di prelievo si aggirano tra i 250€ e i 1.000€, mentre i limiti mensili oscillano tra i 3.000€ e i 5.000€.

E’ importante sottolineare che limiti più alti relativi al prelievo potrebbero essere previsti per quanto riguarda quelli effettuati presso altri sportelli automatici. In alcuni casi, potrebbe essere necessario richiedere un’autorizzazione preventiva per prelievi di importi superiori ai limiti standard.

Quando si parla di limiti di prelievo, si ricordi pure che esistono quelli legati al prelievo giornaliero di contante utilizzando le carte di credito.

Ricorda che…

È fondamentale essere sicuri di prelevare senza che nessuno ti osservi mentre digiti il tuo codice PIN sulla tastiera dello sportello, magari coprendola con una mano, e imposti l’importo da prelevare. Presta attenzione a persone sospette che si trovano vicino allo sportello automatico ed effettua prelievi solo da sportelli automatici ben illuminati e in zone sicure, possibilmente molto frequentate.

Un’altra buona norma è quella di conservare le ricevute che attestano il prelievo per avere sempre un promemoria di quanto prelevato e per poter effettuare un controllo incrociato.

Quali sono le novità sui prelievi con bancomat?

La principale novità riguardante i prelievi bancomat in Italia a partire da gennaio 2024 è la possibilità di effettuare prelievi di contanti presso esercizi commerciali convenzionati, come tabaccai, edicole, farmacie e supermercati.

Il prelievo avverrà tramite il POS del negoziante: ilcliente dovrà presentare la propria carta bancomat o carta di credito al negoziante, che inserirà l’importo da prelevare e avvierà la transazione. Per il momento è previsto un limite massimo di prelievo di 250 euro per operazione, a cui il negoziante potrà addebitare una commissione per il servizio, che non dovrà superare i 0,50 euro.

Questa novità mira ad aumentare la capillarità del servizio di prelievo contanti, soprattutto nei piccoli centri dove gli sportelli bancomat sono sempre più rari. Inoltre, dovrebbe facilitare l’accesso al contante per le persone che hanno difficoltà a spostarsi.

Inoltre, altre novità sono relative ai prelievi senza carta: infatti, alcune banche stanno sperimentando soluzioni che permettono di prelevare contanti utilizzando solo lo smartphone e un codice PIN. Altre banche, invece, stanno procedendo per avviare il prelievo tramite riconoscimento facciale, testando sportelli bancomat che permettono di prelevare contanti utilizzando il riconoscimento facciale al posto del PIN.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *