Hai vecchie pentole di rame? Ecco quanto valgono oggi

Le pentole di rame sono un tipo di pentole apprezzate da chef professionisti e appassionati di cucina per la loro elevata conducibilità termica, che consente una distribuzione uniforme del calore e una cottura precisa. Sono spesso realizzate a mano e possono durare generazioni se adeguatamente curate. Tuttavia, possono anche essere costose e, soprattutto, richiedono una pulizia e una manutenzione speciali.

Ecco alcuni dei pro e dei contro delle pentole di rame

Tra i vantaggi c’è sicuramente l’elevata conducibilità termica per una distribuzione uniforme del calor, che porta con sé una cottura precisa e controllo della temperatura. è bene ricordare che queste pentole sono molto longeve, tanto da poter essere trasferite di generazione in generazione se si presta attenzione sulla cura. La fama le precede, ma anche l’estetica ha il loro perché, motivo per cui hanno ancora oggi enorme successo.

Come ogni cosa, anche con le pentole in rame ci sono dei contro da considerare. Innanzitutto si tratta di pentolame relativamente costoso, il tutto è ovviamente relativo, appunto, a quanto durevole cerchiamo il servizio di pentole. Si richiede attenzione per il divieto assoluto nell’uso di alcuni alimenti che, a contatto con il rame, procurano una reazione, come pomodori e aceto.  Può essere sensibile al calore eccessivo e può deformarsi se non utilizzato correttamente.

Come calcolare il valore delle pentole di rame

Il valore delle pentole di rame dipende, prima di tutto, dall’età. Le pentole di rame antiche, soprattutto quelle risalenti al XIX o all’inizio del XX secolo, possono essere molto preziose, soprattutto se in buone condizioni. Le pentole con punzoni o marchi dei produttori sono generalmente più preziose. Inoltre, quelle ben conservate, con una patina liscia e uniforme, avranno un valore maggiore rispetto a quelle danneggiate, ammaccate o con lo stagno usurato.

Si consideri pure la tipologia, partendo da:

  • dimensioni: le pentole di rame più grandi tendono ad essere più costose di quelle più piccole.
  • tipologia: alcune tipologie di pentole di rame, come le casseruole o i bricchi, possono essere più rare e quindi più preziose di altre.
  • marchio: alcune marche di pentole di rame, come Dehillerin, Mauviel e Bourgeat, sono considerate più pregiate e quindi hanno un valore maggiore.

Valutare anche il tipo di uso a cui sono destinate le pentole di rame, se regolare, come un comune servizio di pentole, e quindi il valore sarà decisamente inferiore rispetto a quelle che non sono mai state usate o che sono state usate poche volte. A questo si ricollega anche la decorazione, cioè se sulle pentole si trovano incisioni, martellature o altri ornamenti, che posso influenzare il valore.

Dove vendere le pentole di rame

Le pentole di rame di valore possono essere vendute in vari modi. È più facile nei mercatini o negozi di antiquariato, che sono un’ottima soluzione tanto per vendere quanto per acquistare. Oppure online, attraverso le aste sui siti web autorizzati.

Tuttavia, prima di intraprendere qualsiasi tipi di iniziativa, è bene ricordare che va fatta una prima valutazione da un esperto, per conoscere il valore del servizio di pentole in rame e, quindi, non arrivare impreparati alla vendita.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *