2 euro rari: ecco il valore ufficiale

La rarità delle monete da 2 euro può variare notevolmente, con un valore che va da pochi euro a migliaia di euro. In particolare, ci sono alcune monete da 2 euro rare che possono valere fino a 2.000 euro.

Ecco alcuni esempi di monete da 2 euro rare e il loro valore approssimativo

Riuscire a fare una stima sulle monete da 2 euro rare è davvero complicato, ma cercheremo di presentarvi alcuni esemplari che, oltre alla rarità, hanno anche come caratteristica fondamentale la preziosità. Vediamo di quali si tratta.

Sicuramente di prestigio è la moneta da 2 euro commemorativa di Grace Kelly che è stata emessa nel 2007 dal Principato di Monaco per commemorare il 25° anniversario della morte della Principessa Grace Kelly. Si tratta di una moneta che ha avuto una tiratura davvero limitata: 20.000 esemplari per il Vaticano e 100.000 esemplari per San Marino. Sul lato nazionale della moneta è raffigurato un ritratto di profilo della Principessa Grace Kelly, opera dell’artista francese

René Baron. Sul lato comune a tutte le monete da 2 euro è raffigurata come di consueto la mappa dell’Europa. Il valore iniziale di questa moneta può variare tra i 500 e i 2.000 euro, a seconda delle condizioni di conservazione.

Al 2004 risale la moneta da 2 euro realizzata in occasione delle Olimpiadi tenutesi ad Atene lo stesso anno. Questa moneta commemorativa ha avuto una tiratura molto limitata e presenta poche varianti, ma comunque molto rare. Alcune di queste varianti, se per esempio in Fior di Conio e quindi in condizioni eccellenti, possono valere più di 1000 euro.

Nel 2019, in occasione del 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino, la Germania ha emesso una moneta da 2 euro commemorativa. Sul lato nazionale della moneta sono raffigurate mani alzate in segno di gioia e colombe in volo che passano dal varco finalmente aperto tra Berlino Ovest e Berlino Est il 9 novembre 1989. Il lato comune a tutte le monete da 2 euro reca, come sempre, la mappa dell’Europa. Ha avuto una tiratura di tutto rispetto, con 2 milioni di pezzi per la circolazione, ma con solo 2.000 pezzi in cofanetto Proof. Il valore iniziale, cioè quello nominale, della moneta era di 2 euro, ma oggi il suo valore numismatico varia tra i 3 e i 5 euro per le monete destinate alla circolazione, mentre di quelle 2.000 in cofanetto Proof il valore numismatico sale in modo esponenziale, anche considerando il valore storico che questa moneta assume.

Commemorative e pezzi da collezioni: ecco perché tocca proprio alle monete da 2 euro

Le monete da 2 euro commemorative sono state introdotte nel 2004 come un modo per celebrare eventi o ricorrenze significativi all’interno dell’Unione Europea o nei singoli paesi dell’eurozona.

Esistono diverse ragioni per cui le monete da 2 euro sono state scelte come monete commemorative:

  • Ampia circolazione: Le monete da 2 euro sono una delle monete più utilizzate e diffuse all’interno dell’eurozona, con un numero stimato di circa 34 miliardi di pezzi in circolazione. Questo garantisce che i messaggi e le immagini commemorative stampate su queste monete raggiungano un vasto pubblico.
  • Design distintivo: Le monete da 2 euro hanno un design unico rispetto alle altre monete euro, con un bordo più largo e la possibilità di includere un’immagine commemorativa sul lato nazionale. Questo le rende particolarmente adatte a scopi commemorativi.
  • Valore durevole: Le monete sono realizzate con materiali resistenti e duraturi, il che significa che possono essere conservate come ricordo per molti anni.
  • Potenziale da collezione: Le monete commemorative possono rappresentare un interessante oggetto da collezione, sia per il loro valore numismatico che per il loro valore storico o culturale.

Proprio perché potenzialmente importanti, coniare le monete da 2 euro commemorative segue delle regole molto rigide. Ad esempio, ogni Paese dell’Eurozona può emettere al massimo due monete commemorative da 2 euro all’anno. In casi eccezionali, può essere emessa una terza moneta commemorativa per celebrare un evento di particolare importanza per l’intera Unione Europea.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *