Allerta modalità risparmio energetico: ecco cosa può accadere al tuo dispositivo

La modalità risparmio energetico è una funzione disponibile su molti dispositivi elettronici, come smartphone, tablet, laptop e computer, che permette di ridurre il consumo di batteria aumentando l’autonomia. Si consiglia di utilizzare la modalità risparmio energetico quando il livello di batteria è basso e non si ha accesso a una presa elettrica. Tuttavia, se si necessita di utilizzare il dispositivo al massimo delle sue prestazioni, è consigliabile disattivarla.

Come funziona la modalità risparmio energetico?

La modalità risparmio energetico attiva una serie di misure per ridurre il consumo energetico del dispositivo. In questa maniera è possibile garantire una resa più a lungo della batteria dei dispositivi, potendo usufruirne più a lungo senza essere collegati alla presa elettrica. Come fare è molto semplice. Innanzitutto riducendo la luminosità dello schermo, che è uno dei componenti che consuma più batteria, quindi la sua luminosità viene ridotta automaticamente quando si attiva la modalità risparmio energetico.

Alcune app e processi continuano a funzionare in background anche quando non vengono utilizzati, consumando batteria. La modalità risparmio energetico limita o sospende queste attività. Inoltre, si può procedere con la riduzione delle prestazioni del processore, perché la velocità del processore viene ridotta per risparmiare energia; a questo si unisca la disattivazione di alcune funzioni non essenziali, come il Bluetooth, il Wi-Fi e la vibrazione, possono essere disattivate quando si attiva la modalità risparmio energetico.

Come si attiva la modalità risparmio energetico?

La modalità risparmio energetico può essere attivata manualmente dall’utente oppure può attivarsi automaticamente quando il livello di batteria è basso. Tutto dipende dal tipo di dispositivo di cui disponiamo. Quindi:

  • su smartphone e tablet: la modalità risparmio energetico si trova generalmente nel menu Impostazioni, nella sezione Batteria. In alcuni dispositivi, è possibile attivare la modalità risparmio energetico rapidamente dalle impostazioni rapide, che si aprono scorrendo verso il basso dalla parte superiore dello schermo.
  • su laptop e computer: la modalità risparmio energetico si trova generalmente nel menu Opzioni risparmio energetico, che si apre cliccando sull’icona della batteria nella barra delle applicazioni. In alcuni dispositivi, è possibile attivare la modalità risparmio energetico rapidamente premendo una combinazione di tasti, ad esempio Fn + F2.

Vantaggi e svantaggi della modalità risparmio energetico

Ovviamente, come tutto quello che interessa i dispositivi elettronici ci sono fattori che vanno a vantaggio e altri che invece svantaggiano del tutto la resa del dispositivo. Vediamo di cosa si tratta.

Tra i vantaggi c’è la garanzia di un aumento dell’autonomia della batteria del dispositivo, che può essere molto utile in caso di emergenza, quando il livello di batteria è a terra. A ciò, tuttavia, corrisponde una riduzione delle prestazioni del dispositivo, uno svantaggio di cui si è consapevoli e che impedisce il funzionamento generale del dispositivo in modalità risparmio energetico.

In generale, la modalità risparmio energetico è uno strumento utile per prolungare la durata della batteria del dispositivo, perché, in assenza di punti per collegare i dispositivi alla presa elettrica per ricaricare, è una soluzione ottimale per poter continuare a utilizzare pc, tablet, cellulari e qualunque altro dispositivo elettronico. Tuttavia, è importante essere consapevoli dei suoi limiti e utilizzarla solo quando necessario.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *