Orari risparmio energetico: ecco quali si devono tenere a mente

In tempi di grande difficoltà economica, maggiormente difficile diventa la gestione delle spese di casa, soprattutto il pagamento delle bollette delle principali utenze casalinghe, come quella dell’energia elettrica, che, a causa degli aumenti generali, ha provocato un aggravamento delle condizioni economiche di milioni di italiani. Molti cercano di contrastare le difficoltà affidandosi al cambio dei gestori sperando nelle offerte che per qualche tempo abbassano il costo delle bollette.

Tuttavia, esistono dei rimedi utili a fronteggiare queste emergenze. Vediamo di cosa si tratta.

Ecco come fare per risparmiare energia in casa

Per risparmiare energia in casa, ci sono diverse cose che puoi fare, sia a costo zero che con un investimento iniziale. Ecco alcuni suggerimenti.

Intanto bisogna assumere comportamenti diversi, legati al miglioramento delle cattive abitudini: quindi, spegnere le luci delle stanze quando si esce ed evitare di lasciarle a lungo accese senza motivo, come per esempio di giorno. Bisogna anche scollegare sempre gli apparecchi elettronici quando non vengono usati, soprattutto se si ha l’abitudine di lasciare le spina attaccate alla presa, senza che queste servano per ricaricare alcun dispositivo.

Un altro cambiamento deve essere legato all’uso di alcuni elettrodomestici da usare in maniera diversa: ad esempio, la lavatrice può essere impostata lavando i vestiti a temperature più basse o cercando di ridurre il numero di lavaggi giornaliere, attivandola solo quando è a pieno carico. Si può controllare anche il consumo degli elettrodomestici installando un termostato programmabile o ancora riducendo la dispersione di aria calda o aria fredda, a seconda della stagione in cui ci si trova, sigillando porte e finestre, quindi puntando su una buona coibentazione della propria casa, in modo tale da ridurre al minimo il riscaldamento in inverno e l’aria condizionata in estate.

È chiaro che per fronteggiare questi cambiamenti sia necessario adottare delle misure preventive che hanno un costo, spesso nemmeno così affrontabile subito e da tutti. Si richiede pertanto l’installazione di lampadine a LED che hanno la tendenza a consumare meno e consumarsi più difficilmente. L’acquisto di elettrodomestici a basso consumo energetico può essere d’aiuto, come anche la sistemazione di un sistema di coibentazione o di riscaldamento/raffreddamento utilissimi ragionando in lungimiranza, ma con sicuramente un carico economico di grande portata. Ovviamente il miglioramento dei consumi può essere favorito dalla presenza di un sistema di pannelli solari, utili a fornire energia elettrica tramite riscaldamento solare, ma anche dà la possibilità di avere energia in accumulo per ricaricare, per esempio, mezzi come automobili elettriche o anche ibride.

Perché è importante ridurre il consumo delle utenze nelle proprie case

Risparmiare energia in casa è importante per diversi motivi:

  • Riduce le bollette: Meno energia consumi, meno paghi. Questo può essere un notevole risparmio nel corso di un anno, soprattutto con l’aumento del costo dell’energia.
  • Protegge l’ambiente: La produzione di energia elettrica spesso comporta l’emissione di gas serra che contribuiscono al cambiamento climatico. Riducendo il consumo di energia, aiuti a ridurre l’inquinamento atmosferico e a proteggere l’ambiente.
  • Aumenta la sicurezza: Spegnere le luci e gli apparecchi quando non li usi può aiutare a prevenire incendi e incidenti.
  • Può essere comodo: Una casa più efficiente dal punto di vista energetico è generalmente più fresca d’estate e più calda d’inverno, il che può migliorare il tuo comfort.
POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *