Allerta Bancomat in Italia: ecco cosa accade se fai un prelievo

Negli ultimi anni, si è notato una controtendenza da parte degli utilizzatori degli sportelli ATM, ovvero non si assiste più a code davanti ai Bancomat per i prelievi grazie ai miglioramenti ottenuti in merito ai pagamenti online o per mezzo delle carte di debito o di credito che rendono molto più semplice qualsiasi tipo di pagamento.

Tuttavia, chi ancora ricorre al Bancomat per prelevare, farebbe bene a tenere in conto alcune norme di sicurezza per evitare di essere derubati o avere problemi di qualunque tipo successivi al prelievo. Vediamo di che si tratta.

Ecco alcuni consigli per fare un prelievo bancomat in sicurezza in Italia

Innanzitutto, quando si usano gli sportelli automatici, è preferibile scegliere zone ben illuminate e possibilmente pure affollate. Al momento del prelievo, se non è presente una copertura, è utile coprire la tastiera con una mano mentre si inserisce il PIN.

Non lasciare mai la tua carta incustodita, mentre si ritira il contante o si controlla l’estratto conto, che comunque va tenuto sotto controllo regolarmente per identificare eventuali transazioni non autorizzate.

Seguire tutti i passaggi espressi dal computer dell’ATM e scegliere un PIN sicuro e facile da ricordare. Se, poi, la tua carta viene smarrita o rubata, contatta immediatamente la tua banca per segnalarlo.

Utilizza carte con chip EMV, che offrono maggiore sicurezza rispetto alle carte con banda magnetica. Preleva solo il denaro che ti serve immediatamente e non prelevare denaro da sportelli automatici non familiari o che sembrano danneggiati

Cosa succede se lo sportello ATM ha qualche malfunzionamento?

La transizione va subito annullata, seguendo le istruzioni sullo schermo e contattando immediatamente la banca di riferimento soprattutto se il prelievo non è andato a buon fine o la carta è rimasta dentro il terminale. In quest’ultimo caso, è assolutamente sconsigliato lasciare lo sportello automatico fino a quando non si è sicuri che la propria carta sia al sicuro e soprattutto che non venga poi restituita senza la presenza del proprietario sul posto. Il rischio è di essere vittime di furto o di una frode, per cui, in questi casi, va denunciato l’accaduto alle autorità competenti.

Oltre a queste precauzioni generali, è importante informarsi su eventuali rischi specifici per la zona in cui ti trovi. Puoi farlo consultando il sito web del tuo governo o dell’ambasciata italiana nel tuo paese. Ricorda che la sicurezza dei tuoi dati e del tuo denaro è fondamentale. Seguendo questi consigli e adottando un comportamento attento, potrai fare i tuoi prelievi bancomat in Italia con tranquillità.

Ecco i rischi reali che si corrono durante un prelievo al bancomat

Frode: I truffatori possono utilizzare tecniche come lo skimming (clonazione della carta) o il phishing (ottenimento del PIN) per rubare i dati della tua carta e prelevare denaro senza il tuo consenso.

Furto: Se la tua carta viene rubata, i ladri possono usarla per prelevare denaro dal tuo conto prima che tu possa segnalarla come smarrita o rubata.

Errori: È possibile che si verifichino errori durante un prelievo bancomat, come un addebito errato sul tuo conto o la mancata erogazione del denaro.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *