Hai questa particolare macchina da cucito Singer? Ecco quanto vale oggi

Le macchine da cucire sono dispositivi utilizzati per unire tessuti cucendoli insieme con filo o filo. Sono utilizzati sia per scopi domestici che industriali e possono essere azionati a mano, a pedale o elettricamente.

L’importanza dell’invenzione della macchina da cucire

L’invenzione della macchina da cucire ha avuto un impatto rivoluzionario sulla società. Sicuramente ha giocato fondamentale nella moda, perché ha permesso di creare capi di abbigliamento più elaborati e complessi, stimolando l’innovazione nel campo della moda. I designer hanno potuto così sperimentare con nuovi modelli e tessuti, creando abiti più belli e accessibili. Inevitabilmente ha contribuito a modificare i ruoli di genere all’interno della famiglia. In passato, la produzione di abbigliamento era un compito domestico svolto principalmente dalle donne. Con l’avvento della macchina da cucire, questa attività si è spostata in gran parte nelle fabbriche, liberando tempo alle donne per dedicarsi ad altre attività. Ma proprio le donne diventano protagoniste di questa rivoluzione, perché è vero che sono le dirette destinatarie di questo nuovo lavoro, ma è un lavoro che si svolge fuori le mura domestiche, retribuito e visto come una garanzia di indipendenza economica. Si consideri anche che la nascente industria tessile moderna ha portato a una riduzione dei costi e a una maggiore disponibilità di abbigliamento per la popolazione. Tutti questi aspetti sono stati il preludio di un vero e proprio sviluppo del capitalismo industriale, creando un sistema basato sulla produzione di massa e sul consumo; della globalizzazione dell’economia, con aziende che delocalizzano la produzione in paesi con manodopera a basso costo; ma anche della nascita dei primi problemi sociali a causa dello sfruttamento dei lavoratori costretti a lavorare in pessime condizioni di lavoro, e dell’inquinamento ambientale.

Le macchine da cucire Singer: ecco le più antiche

Fondata nel 1851 da Isaac Merrit Singer, la Singer Corporation è diventata un nome iconico nel panorama delle macchine da cucire. Il brevetto di Singer per il suo modello migliorato rivoluzionò l’industria del cucito, rendendo la produzione di capi d’abbigliamento più accessibile e conveniente.

È un’azienda con oltre 170 anni di storia, che ancora oggi rappresenta un punto di riferimento nel settore delle macchine da cucire, offrendo una vasta gamma di modelli per uso domestico e professionale. E nonostante i tanti anni di produzione, si guarda al futuro con innovazione e attenzione alle esigenze dei suoi clienti, mantenendo la sua posizione di riferimento nel panorama del cucito.

Tra le macchine da cucire più antiche e preziose, troviamo come primo modello la Singer modello 221 Featherweight. Lanciata nel 1931, è una delle macchine da cucire portatili più popolari di tutti i tempi. È conosciuta per la sua leggerezza, la sua portabilità e la sua precisione.

La Singer modello 12 è introdotta nel 1863, è una delle prime macchine da cucire domestiche prodotte da Singer. È un oggetto da collezione molto ricercato, soprattutto se in buone condizioni.

E per finire un modello versatile e robusto, lanciato nel 1910, la innovativa Singer modello 29, una macchina da cucire a pedale. È stata utilizzata da generazioni di sarte e appassionati di cucito.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *