Hai ancora una vecchia Nintendo? Pazzesco, ecco il valore odierno

Nintendo è un’azienda giapponese con una storia lunga e ricca nel mondo dei videogiochi. Fondata nel 1889, inizialmente produceva carte da gioco e altri prodotti ludici. Il suo ingresso nel mercato dei videogiochi risale al 1977 con il rilascio del Color TV-Game 6, una console casalinga che utilizzava cartucce intercambiabili.

Da quel momento, Nintendo ha dato vita a numerose console iconiche che hanno rivoluzionato il panorama videoludico e conquistato il cuore di milioni di giocatori in tutto il mondo.

Ripercorriamo insieme le tappe salienti dell’evoluzione delle console della Nintendo

Prima generazione (1977-1986)

Tra i modelli più iconici, si trovano:

  • Color TV-Game 6 (1977): la prima console casalinga di Nintendo, con sei giochi integrati.
  • Game & Watch (1980-1991): una serie di console portatili con giochi semplici ma avvincenti, come Donkey Kong e Mario Bros.
  • Nintendo Entertainment System (1983-1990): la console che ha portato Nintendo alla fama globale, con titoli leggendari come Super Mario Bros., The Legend of Zelda e Metroid.

Seconda generazione (1986-1996)

Questo secondo step è caratterizzato soprattutto dalla Super Nintendo Entertainment System, successore della NES, con una grafica 16 bit più avanzata e giochi memorabili come Super Mario World, Star Fox e Donkey Kong Country.

Terza generazione (1996-2001)

Nel 1996 esce la Nintendo 64, la prima console di Nintendo con grafica 3D, famosa per titoli come Super Mario 64, The Legend of Zelda: Ocarina of Time e GoldenEye 007.

Quarta generazione (2001-2006)

Con il GameCube, una console con grafica eccellente e un controller innovativo, ma con un catalogo di giochi meno ricco rispetto ai suoi rivali. Ha comunque avuto successo con titoli come Super Mario Sunshine, The Legend of Zelda: The Wind Waker e Metroid Prime.

Quinta generazione (2006-2012)

Un successo strepitoso è quello della Wii, grazie al suo controller innovativo basato sul rilevamento del movimento, che ha reso il gioco accessibile a un pubblico più ampio. Ha venduto oltre 100 milioni di unità con titoli come Wii Sports, Wii Fit e Super Mario Galaxy.

Sesta generazione (2012-2017)

È il turno della Wii U, una console con un tablet come controller secondario, che non ha riscosso il successo sperato a causa di diverse problematiche di marketing e di un catalogo di giochi non sempre convincente. Tuttavia, ha avuto titoli apprezzati come Super Mario Maker e The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Settima generazione (2017-oggi)

Nintendo Switch (2017-oggi), un ibrido tra console casalinga e portatile, che ha avuto un enorme successo grazie alla sua versatilità e a un catalogo di giochi eccezionale. Ha già venduto oltre 100 milioni di unità con titoli come The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Animal Crossing: New Horizons e Super Mario Odyssey.

Nintendo ha sempre saputo innovare e reinventarsi nel corso degli anni, creando console uniche e giochi che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del videogioco. Il futuro di Nintendo si prospetta ricco di sorprese, con nuove console e giochi in arrivo che continueranno a entusiasmare i giocatori di tutto il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *