La voce del giorno dopo, forza Giovanni!

giovanni-messinaOggi “La voce del giorno dopo” è un po’ più povera. Mancheranno, infatti, le consuete dichiarazioni del simpaticissimo Giovanni Messina, patron e allenatore dell’Aspra Calcio, capolista del girone B di Seconda Categoria. L’amico Giovanni venerdì scorso è stato investito da un auto ed è ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Civico di Palermo, a causa di diverse fratture e di un forte trauma cranico. Le sue condizioni di salute pare siano in lieve, ma costante, miglioramento. Abbiamo sentito Giovanni il giorno prima dell’incidente, per raccogliere le sue dichiarazioni in vista dello speciale natalizio che sarà pubblicato a giorni. Questo un breve anteprima delle sue parole, che mette in risalto la sua grande simpatia e umanità: “Nella nostra letterina che indirizzeremo al buon Babbo Natale chiederemo che, per il proseguo della stagione, nessuno dei calciatori del nostro girone si faccia male”. E noi, con una settimana d’anticipo, non possiamo che chiedere a Babbo Natale di ridarci, più forte e allegro che mai, il grande mister Messina.

Cade il Castelbuono che interrompe a 4 la striscia di vittorie consecutive. La trasferta di Licata vede soccombere i ragazzi di mister Ricca con il punteggio di 2 a 0. E così, al giro di boa del campionato di Eccellenza, Tindaro Calabrese e compagni si trovano un punto sopra la zona play out.

lascariNel girone B di Promozione continua a balbettare il Geraci, che non supera l’ostacolo CUS Palermo, perdendo in casa col punteggio di 3 a 1. Ciò nonostante la zona play off dista solo un punto. Sono due invece i punti che separano il Real Finale da un sogno forse nemmeno pronosticato. I ragazzi di mister Cinquegrani vincono pure ad Acquedolci, con D’acquisto e Greco che sugellano lo 0 a 2. Benissimo anche il Lascari che, con i gol di Milano e Ruggeri, batte 2 a 1 il Futura, compagine che si trova in zona play off. Ai nostri microfono la soddisfazione di Sebastiano Cucco: “Abbiamo vinto una partita contro una delle compagini che fino ad adesso ha espresso un ottimo gioco. Nel primo tempo abbiamo espresso un bel calcio e non abbiamo concesso niente agli ospiti. Peccato per il rigore fallito che ci avrebbe portato sul 2-0 a metà primo tempo  e che nel secondo tempo ci ha fatto riscendere in campo con meno sicurezza nonostante il vantaggio iniziale. Comunque abbiamo gestito bene e ci siamo portati a casa questi 3 punti che ci fanno stare più tranquilli. Un plauso ai tifosi che sono stati straordinari e che rendono il nostro campo uno dei più ostici del girone”. Nuova sconfitta per il Città di Gangi che, seppur esprimendo un bel gioco, perde 2 a 1 contro la corazzata Caccamo e rimane ultimo.

Nel girone B di Prima Categoria chiudono l’anno vincendo Cefalù e Real Campofelice. I ragazzi di mister Minutella si riprendono, in solitaria, la seconda piazza, battendo 4 a 0 il Sant’Agata. Decidono i gol di Tomasello, Ceraulo, Raimondi e Lo Bianco. Al Real Campofelice basta un autogol per battere il San Basilio e portarsi a un punto dalla zona play off.

gangi-calcioPrimi fatidici verdetti nel girone H, dove il Gangi Calcio, insieme al Vallelunga, si laurea campione d’inverno. Nell’ultima partita del 2016 i ragazzi di mister Comito rifilano la consueta goleada. Il malcapitato di turno è il Castronovo,  che per via della doppietta di Cipolla e dei gol di Arcuri e Rizzo, perde 4 a 2. Pari esterno per il Castellana, che fa 0 a 0 a Corleone e rimane a tre punti dalla zona play off. di-gangi-petrala-sopranaUltimo il Petralia Soprana, sconfitto 2 a 0 a Prizzi. Il presidente Giuseppe Di Gangi dichiara: “È stata una domenica da dimenticare. Sconfitta giusta quella di ieri, eravamo molto rimaneggiati, ma non cerchiamo alibi. Il nostro campionato inizia proprio ora, in questo girone di ritorno. Dovremmo stravolgere completamente il nostro rendimento se vogliamo quanto meno lottare per la salvezza. In settimana annunceremo due colpi di mercato, mi auguro solo che ci diano una grande mano per uscire da questo momento no”.

turiNel girone B di Seconda Categoria turno di riposo per l’Aspra, capolista del girone. Accorcia la classifica il Finale, che fa suo il derby col Pollina con un secco 3 a 1 (qui il commento della partita). Il mister Turi Martorana, autore di una prestazione sontuosa anche in campo, dichiara: “Sapevamo che non era facile, il derby é sempre una partita strana. Loro bene nella prima frazione noi meglio nella seconda parte. Sicuramente ha vinto la squadra più forte.  Voglio ringraziare i gladiatori che ieri hanno lottato per 90 minuti in mezzo al campo, una vittoria raggiunta con il cuore di un grande gruppo capace di soffrire ma pure di gioire. Siamo consapevoli che il cammino è ancora lungo, anzi lunghissimo ma dobbiamo continuare su questa strada e con questa determinazione. Un derby è stato vinto tante altre finali ci aspettano. Ringrazio la società che fa davvero tanti sacrifici per far divertire una ventina di ragazzi, ma un ringraziamento va fatto alla tifoseria che ci ha sostenuto dall’inizio alla fine, regalando la spinta decisiva alla squadra verso la vittoria, ragazzi che amano veramente questi colori e questo paese”. La Pro Loco Sant’Ambrogio tiene il passo del Finale, grazie a una doppietta di Di Fina che consente ai ragazzi di mister Papa di superare, col punteggio di 2 a 1, il Real Trabia. castronovoVittoria esterna del Sant’Anna, che batte 2 a 1 la Colomba Bianca grazie ai gol di Susinno e Arena. Il patron Tommy Castronovo ci racconta la partita: “Nella difficile trasferta di Palermo in casa della Colomba Bianca i nostri ragazzi sono scesi in campo per l’ultimo impegno stagionale prima della pausa delle festività natalizie. I ragazzi ed il mister Tomasello oggi volevano fortemente i tre punti, e cosi è stato.Una vittoria per 2 a 1 ma che non e’ stata quasi mai messa in discussione. Già al primo minuto il nostro bomber Susinno è tornato a ruggire portando in vantaggio la squadra flavese con un sinistro che si è insaccato alla sinistra dell’angolo basso del portiere dopo un primo tentativo respinto da un loro difensore. I ragazzi hanno tenuto il pallino del gioco in mano senza rischiare niente e dopo una traversa colpita ancora da Susinno arrivava il raddoppio, poco prima della mezzora, con un eurogol di Alberto Arena che lasciava partire un tiro al volo di esterno destro che si insaccava sotto il sette alla sinistra del portiere. La partita sembrava in discesa ma pochissimi minuti dopo su una disattenzione difensiva i padroni di casa accorciavano le distanze. I palermitani credevano nella rimonta ma i ragazzi di mister Tomasello non hanno mollato nemmeno di un centimetro, anzi fallivano in più occasioni la rete del 3 a 1 che avrebbe chiuso la partita.Dopo otto gare di campionato si va alla pausa lunga (si ritorna in campo il sette gennaio) con un bilancio più che positivo. Quattro vittorie, due pareggi e due sconfitte, terzo posto in classifica ed un turno di Coppa Sicilia già’ superato.  Questo e’ quanto raccolto dei nostri ragazzi in questo scorcio iniziale di stagione ed il grande lavoro svolto con la squadra dal nostro mister fanno ben sperare in una seconda parte di campionato che potrebbe regalarci ancora tante soddisfazioni. Continuiamo ad andare avanti senza pressioni di classifica ma cercando di raccogliere il più possibile. I conti li faremo solo alla fine della stagione“. Perde 1 a 0 in casa della Stella del Mare la Supergiovane Castelbuono. Decide Palmisano. Vittoria importante del Collesano che, trascinato dai gol di bomber Città e dall’adrenalina di Biagio Testaiuti, batte 2 a 1 lo Sporting Termini. Perde, e rimane penultimo, lo Sporting Cefalù, che cede 3 a 1 al Vis Solunto.

Nel girone C va in scena l’ennesimo Salerno show. Il bomber della Castelluccese realizza due dei 5 gol (gli altri portano la firma di Mammana, Tita A. e Rinaldi) con cui i ragazzi di mister Randazzo battono la Nasitana, allungando in classifica sul Ficarra, sconfitto dal Rosmarino. Approfitta di questo risultato pure il Pettineo che, grazie ai gol di Belbruno e Scimone batte 2 a 0 l’Aluntina, portandosi a -2 dal secondo posto e avendo, a differenza delle prime due della classe, già riposato.

Nel girone H sconfitte esterne per Petralia Sottana (1 a 0 a Cerda) e Caltavuturo (3 a 0 a Riesi) che non approfittano del turno di riposo del Villarosa per allontanarsi dall’ultimo posto.

Nel girone palermitano della Terza Categoria si ferma a 6 la striscia di vittorie del Palermo Calcio Popolare, che resta comunque ben saldato in testa pareggiando 1 a 1 in casa del Ciminna, secondo della classe, e raggiunto dal Lercara, che batte 3 a 1 la Belsitana. Pesante e inaspettata sconfitta dell’Alia, che perde 5 a 2 in casa del Monreale. Perde pure il Polizzi, battuto 2 a 0 dalla Panormus. Prima vittoria stagionale del Bompietro, che surclassa 5 a 0 le Madonie.

pino-vecchioNel girone barcellonese va in vacanza da capolista il San Mauro. L’ultimo impegno del 2016 ha visto i ragazzi di mister Mocciaro prevalere sul Tusa per 2 a 0, grazie ai gol di Vecchio e Bonaiuto. Peppe Vecchio, fra i 10 finalisti al pallone d’oro Dilettanti (è possibile votarlo al seguente link, unico giocatore “nostrano” della lista) dichiara: “La partita di ieri non é stata affatto semplice , abbiamo sfruttato le occasioni avute e non abbiamo rischiato nulla. Queste sono le partite importanti da vincere , queste sono le vittorie che, a fine campionato, faranno la differenza”. Non tiene il passo del San Mauro il Caronia, fermato in casa dal Green Tusa. Per i locali è andato a segno Manetto. Si avvicina il Novara che surclassa per 6 a 0 l’Oliveri. Va al Mistretta il big match di giornata, battuto 3 a 1 il Tortorici. Primi punti e ultimo posto lasciato agli avversari per il Longi, che batte 1 a 0 il Mirto. Turno di riposo per l’Acquedolci.

Angelo Giordano

POTREBBE INTERESSARTI