Depuratori fuorilegge, la Sicilia rischia una multa milionaria

Depuratori fuorilegge e inquinanti che vanno contro le direttive dell’Unione Europea in materia. Sono in Sicilia i due terzi dei depuratori italiani che non rispettano la normativa e che ora potrebbero far rischiare al nostro paese una multa milionaria dagli organi comunitari.

51 gli impianti non a norma solo in Sicilia, a servizio di 4 milioni di abitanti. Un problema che riguarda la mancata depurazione delle acque reflue e di scarico dei centri urbani che mettono a rischio ambiente e salute umana, e per il quale l’Italia dovrà pagare quasi 63 milioni di euro di multa comminata dalla Commissione europea, per la mancata applicazione della sentenza: erano 109 in tutto il paese nel 2012, e per 80 nulla è stato fatto per risolvere la situazione.

POTREBBE INTERESSARTI