Neuroriabilitazione: 30 posti in più a Palermo

Venti posti letto di riabilitazione intensiva robotizzata per neurolesi a Villa delle Ginestre  e dieci posti letto  per “Speciali Unità d’accoglienza permanente” (SUAP) per pazienti in stato vegetativo al Pisani. Vengono creati a Palermo grazie alla sinergia tra l’Asp del capoluogo e l’Istituto di Ricovero e cura a carattere scientifico Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina.

L’accordo di programma  è stato ratificato questa mattina con la firma del protocollo d’intesa da  parte del direttore generale dell’Azienda  sanitaria provinciale, Antonio Candela, e del manager dell’Irccs, Angelo Aliquò. “Arricchiamo l’offerta sanitaria con prestazioni che prima i nostri pazienti erano costretti a ricercare altrove – ha sottolineato Candela – è un salto di qualità che ci consente di mettere a disposizione di utenti fragili strutture, professionalità ed attrezzature  d’eccellenza. I venti posti letto  di neuro riabilitazione intensiva robotizzata si aggiungono ai 30 di riabilitazione per medullolesi, già, attivi da tempo a Villa delle Ginestre, presidio che diventa sempre più punto di riferimento concreto per un ampio bacino di utenti”.

Le procedure di accettazione, ricovero, dimissioni e trasferimento dei pazienti interessati (sia nella neuro riabilitazione che della Suap) saranno gestite interamente dall’IRCCS. Per  lo svolgimento in autonomia dell’attività clinico-assistenziale, il “Bonino Pulejo” metterà a disposizione il proprio personale medico specializzato, tecnici della riabilitazione, infermieri professionali, psicologi, operatori addetti all’assistenza oltre a tutte le figure professionali con formazione specifica per l’utilizzo di attrezzature riabilitative robotizzate (tra cui il Lokomat). Tale personale sarà affiancato da quello dell’Asp “affinché possa acquisire  – si legge nel protocollo d’intesa – la formazione necessaria a gestire autonomamente l’attività di neuro riabilitazione al termine dell’efficacia del protocollo d’intesa (della durata di tre anni, ndr)”.

I tempi per l’attivazione sia della Suap al Presidio Pisani che della neuro riabilitazione a Villa delle Ginestre saranno brevi – ha spiegato il direttore generale dell’Irccs, Angelo Aliquò – gli utenti che prima erano costretti a recarsi a Messina per seguire uno specifico percorso riabilitativo, potranno contare sulle stesse professionalità e sulle stesse attrezzature anche a Palermo. La sinergia tra due strutture pubbliche come l’Asp e l’Istituto ‘Bonino Pulejo’ rappresenta un modello virtuoso di sanità che sa fare rete nell’interesse esclusivo degli utenti”.

POTREBBE INTERESSARTI