A Vito Cavataio il titolo della nuova caserma della Guardia di Finanza

casermaE’ stata intitolata al Sottobrigadiere Vito Cavataio la Caserma che ospita la Compagnia della Guardia di Finanza di Partinico. Nel corso di una breve cerimonia, il Comandante Regionale Sicilia della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Ignazio Gibilaro, ha ricordato la figura del Sottobrigadiere originario di Terrasini, che si è arruolato nella Guardia di Finanza nel 1926 e che durante la seconda guerra mondiale si è reso protagonista di un episodio, avvenuto sul fronte greco, che gli è valsa la decorazione della Croce di Guerra al Valor Militare.

Infatti, in tale occasione si è distinto per essere riuscito a tenere distante il nemico per oltre 10 ore, avvalendosi del proprio fucile mitragliatore. Terminata la guerra ha prestato servizio in vari Reparti della Guardia di Finanza in Sicilia, in particolare quale Comandante a Mazzarino (CL) e in Calabria, prima del suo congedo, avvenuto nel 1964, raggiunto il grado di maresciallo maggiore. Vito Cavataio è morto a Valderice (TP) nel 1989. All’evento hanno partecipato, oltre alle massime Autorità Provinciali, la moglie di Vito Cavataio, Sig.ra Rosa Bonfiglio, il figlio e altri familiari.

La Signora Rosa ha scoperto la targa apposta in corrispondenza dell’ingresso della Caserma che reca il nome del marito e la motivazione della decorazione. La Compagnia di Partinico si è trasferita nell’attuale caserma nel luglio del 2014, al termine dei lavori di ristrutturazione dell’immobile, che è stato confiscato, in forza della legislazione antimafia, a Giovanni Nicastro.

POTREBBE INTERESSARTI