Nuovo Arcivescovo di Palermo, nominato “prete dei poveri”: gli auguri delle autorità

Era il parroco di Modica, da oggi è l’arcivescovo di Palermo: la nomina di don Corrado Lorefice arriva direttamente da Roma, suggellata dal Santo Padre, Papa Francesco e comunicata questa mattina dal dimissionario cardinale Paolo Romeo nella sala Filangieri. Attimi di concitazione e poi un lungo applauso hanno dato il benvenuto al presbitero che adesso tiene in mano la chiesa siciliana. Parroco della chiesa madre di Modica (Ragusa) e vicario episcopale della diocesi di Noto, don Corrado è un “uomo dei poveri”; teologo proveniente da una famiglia benestante, ha sempre prediletto gli ultimi nel suo operato. Diversi testi portano la sua firma, tra cui un libro su don Pino Puglisi dal titolo «La compagnia del Vangelo. Discorsi e idee di don Pino Puglisi a Palermo».

Un corale benvenuto è sopraggiunto dalle principali autorità del capoluogo siciliano. Ha detto il sindaco Orlando: “La Città di Palermo rivolge un caloroso e bene augurante saluto di benvenuto al nuovo Pastore della Diocesi di Palermo, esprimendo gratitudine a Papa Francesco per la attenzione rivolta alla Chiesa cattolica locale e, anche attraverso essa, alla nostra Città.”

Anche gli esponenti Cisl si sono espressi: “Un semplice pastore è una grande notizia per Palermo, lo attendiamo con gioia, la sua evangelica predilezione per gli ultimi, la sua testimonianza di servizio al prossimo e semplicità e saranno esempio e monito : la nostra terra ha ancora bisogno di ritrovare valori etici e responsabilità personali e collettive per uscire dallo stato di esasperazione in cui ormai viviamo”.

E in una nota, l’On. Ribaudo afferma: “Desidero porgere i miei più sinceri auguri a S.E.R. Mons. Corrado Lorefice per il suo novo impegno pastorale nell’arcidiocesi di Palermo. Sono certo che saprà svolgere con dedizione ed amore il ruolo affidatogli dal Santo Padre. Ringrazio inoltre S.E.R. il Cardinale Paolo Romeo per la grande opera pastorale svolta in questi anni a servizio dell’arcidiocesi di Palermo.” 

POTREBBE INTERESSARTI